Perdonare il tradimento

Perdonare il tradimentoPerdonare un tradimento è difficile ma possibile e, nella maggior parte dei casi, anche consigliabile.  Il perdono rappresenta spesso l’elemento chiave che consente di mantenere una relazione, o meglio riportarla a essere, reciprocamente soddisfacente.

Perdonare il tradimento è difficile

Il tradimento da parte di un partner rappresenta una sorta di trauma, perchè viola pesantemente le aspettative che la persona nutre nei confronti del partner e della relazione di coppia in generale. Il tradito si pone domande su quanto sia affidabile il partner, ma anche su di sé come persona che si è meritata o meno il torto subito.

Un evento che necessiti di perdono, comporta una rottura nella relazione. I partner sperimentano un’assenza di contatto emotivo e di sintonia, e non riescono a sentire che l’altro è in grado di riconoscere e quindi accogliere le loro emozioni. (Vedi anche Il tradimento nella coppia)

Le reazioni al tradimento

E’ frequente la condizione in cui il tradito attribuisce al traditore tutte le colpe e sente che non può perdonarlo, perché fidarsi nuovamente di lui viene sentito come pericoloso.

Altre persone arrivano invece a dire che se c’è stato un tradimento è perché esse stesse hanno contribuito a determinarlo con comportamenti negativi che hanno logorato il partner fino a portarlo a tradire.

Una reazione diffusa è aumentare la distanza dal partner (evitamento)

Cercare di ferire a sua volta il partner (esasperazione affettiva)

Perdonare il tradimento

Perdonare il tradimento comporta una serie di cambiamenti nell’atteggiamento verso il partner. Diminuisce il desiderio di ferirlo e a di mantenersi lontani emotivamente dalla relazione. Parallelamente aumenta la spinta alla conciliazione.
Il perdono comporta quindi l’inibizione dei sentimenti di rabbia e dell’impulso ad agire in maniera distruttiva contro il partner, al fine di promuovere azioni costruttive.

Le competenze per perdonare

Per perdonare sono necessarie alcune competenze che hanno a che fare principalmente con la capacità di riconnettersi emotivamente all’altro. Quindi la capacità di:

  •  comprendere il punto di vista dell’altro e di negoziare con lui apertamente la risoluzione dell’evento.
  •  favorire la propria capacità di empatia di tollerare le emozioni intense;
  •  esplorare le specifiche situazioni, presenti e passate, che possono aver determinato l’instaurarsi di interazioni negative che hanno portato al tradimento subìto;
  •  esplorare i modelli del sé e delle figure d’attaccamento che orientano le proprie percezioni, i propri giudizi, le aspettative e le azioni legate all’evento, che spesso non sono accompagnate dalla consapevolezza o una chiarezza conscia;
  • modificare i modelli alla luce delle esperienze più recenti.

Il perdono nella coppia è dunque possibile quando i partner sono in grado di  riparare a una situazione di rottura nella relazione, e quindi riconnettersi allo stato mentale del partner e perdonarlo realmente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*